Rec Una perturbazione svela il cross talk tra di riparazione del DNA e il danneggiamento della membrana, pompa di efflusso attività, la formazione di biofilm in Mycobacterium smegmatis

la Tubercolosi (TB) causata da Mycobacterium tuberculosis (MTB) si è affermata negli ultimi decenni come una delle principali cause di mortalità in tutto il mondo. Il peso della tubercolosi è allarmante, con un terzo della popolazione globale colpita come riportato dall’OMS. Il trattamento a breve termine con un antibiotico è un’arma potente per trattare l’infezione del ceppo MTB suscettibile, tuttavia; MTB ha sviluppato resistenza ai farmaci anti-TB, che è una crescente crisi sanitaria globale. È quindi urgente individuare nuovi obiettivi in materia di droga. RecA è una proteina di 38 kilodalton necessaria per la riparazione e il mantenimento del DNA e la regolazione della risposta SOS. L’obiettivo di questo studio è comprendere l’effetto della rottura del gene RecA (delezione mutante ΔdisA dallo studio precedente) in un modello surrogato per MTB, Mycobacterium smegmatis. Questo studio ha dimostrato che l’interruzione della RecA provoca una maggiore suscettibilità verso la rifampicina e la generazione di ROS che porta alla perossidazione lipidica e all’omeostasi della membrana compromessa come illustrato dall’alterata permeabilità della membrana cellulare e dall’attività della pompa di efflusso. L’analisi lipidomica basata sulla spettrometria di massa ha rivelato una diminuzione delle porzioni di acido micolico, fosfatidilinositolo mannosidi (PIM), ftiocerolo dimicocerosato (DIM). Inoltre, la formazione di biofilm è stata notevolmente ridotta. Inoltre, abbiamo convalidato tutti i fenotipi interrotti da RT-PCR che ha mostrato una buona correlazione con i saggi biochimici. Infine, RecA mutant ha mostrato una ridotta infettività in Caenorhabditis elegans illustrando la sua vulnerabilità come bersaglio antimicobatterico. Insieme, il presente studio stabilisce un legame tra la riparazione del DNA, l’efflusso del farmaco e la formazione di biofilm e convalida RecA come un obiettivo efficace del farmaco. Sono necessari studi complessi per comprendere e sfruttare ulteriormente questa opportunità terapeutica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.