La mia cella di prigione giapponese e me

7am: Wake Up

La giornata è iniziata alle 7am sharp, quando le luci fluorescenti dure sarebbero sfarfallio alla vita. Pochi istanti dopo, una guardia (o tanto-san) sembrerebbe aprire la porta della nostra cella in modo da poter mettere via la nostra biancheria da letto. La biancheria da letto consisteva in un sottile materasso futon con un piccolo cuscino, un piumino e una coperta graffiante che era anche per l’uso quotidiano. Non c’erano mobili nella cella, quindi la coperta era lì per fornire un po ‘ di imbottitura contro il pavimento duro tatami verde. Spoiler alert: non ha offerto imbottitura.

07:05: Pulizia

Dopo che la nostra biancheria da letto è stata messa via, la guardia consegnava i prodotti per la pulizia attraverso una piccola apertura nella porta della cella. Uno scopino, una piccola scopa e due stracci di lavaggio. Io e la mia compagna di cella ci dividiamo i compiti, e di solito lavavo il bagno mentre lei spazzava il nostro “spazio vitale”. Se non abbiamo pulito correttamente, avremmo ricevuto un severo parlare con. (Anche se non riuscivo a capire tutte le parole, sapevo che era qualcosa a che fare con “Non sei abbastanza bravo a pulire.”)

07:15–07:30: Lavare

Durante questo periodo ci hanno dato i nostri articoli da toeletta, uno per uno, attraverso la stessa piccola finestra in cui sono stati consegnati i prodotti per la pulizia. Dal momento che il mio compagno di cella era prigioniero # 51, ha avuto modo di andare prima (ero # 52.)

Siamo stati tenuti a pagare per tutti i nostri articoli da toeletta, che consisteva in uno straccio di lavaggio che raddoppiava come un asciugamano nei giorni della doccia, una tazza per portare il nostro spazzolino da denti e dentifricio, una spazzola per capelli, “acqua di contatto” per i miei contatti (non riesco a vedere senza di loro), e un po ‘ “lozione.”Nankō (軟膏), o “lozione” è una parola in giapponese che potrebbe significare diverse cose, questo esempio è la lozione meno idratante in tutta la lotiondom.

L’unica cosa buona di dover pagare per i miei articoli da toeletta era che ero in grado di tenerli quando sono stato rilasciato. (Punteggio!)

07:30-08:00: Colazione

Dopo aver finito di pulire e lavare, la nostra colazione bentos sarebbe consegnato attraverso lo stesso slot come i prodotti per la pulizia e articoli da toeletta. Ricevevamo due bentos, uno pieno di riso e l’altro pieno di un piccolo pasto. Al mattino c’era sempre un pezzo di pesce affumicato e uovo dolce. Abbiamo anche una tazza di” tè verde ” che era per lo più acqua tiepida. All’inizio le guardie mi davano un cucchiaio con cui mangiare, poiché pensavano che non potessi usare le bacchette, quindi di solito dovevo chiederle. (Era anche un cucchiaio GIGANTE-come un cucchiaio da portata. Cucchiaio gigante + piccolo bento = NO.)

A volte anche un termometro veniva consegnato alla cella e la guardia diceva “#52, court today.”Se fosse il tuo giorno per andare in tribunale, dovresti prendere la tua temperatura e poi riconsegnare il termometro alla guardia. La consegna del termometro era un segno sicuro che avresti visto il pubblico ministero o il giudice o entrambi, e mi ha sempre fatto sudare proiettili.

08:00-10:00: Tempo di allenamento Lun-Sab (non domenica o festivi) e tempo di doccia Martedì e sabato solo

martedì e sabato sono stati designati “giorni di doccia” e non vedevo l’ora di loro così tanto. Ci è stato permesso solo di fare la doccia due volte a settimana per 15 minuti alla volta, quindi ho sempre usato ogni singolo secondo. Era il più vicino a “rilassarsi” che ho ottenuto. C’era una vasca in acciaio inox onsen nella stanza insieme a due soffioni sulla parete. Non mi importava il fatto che ogni singolo prigioniero usasse la stessa acqua in quella vasca — avrei strisciato sui carboni ardenti per immergermi in quella dannata acqua. (Costumi da bagno in America vs Giappone sono molto diversi, come ho imparato — NON entrare nella vasca onsen a meno che non si è fatto la doccia prima!)

anche il”tempo di allenamento” è iniziato intorno alle 8 del mattino. (L’ho messo tra virgolette perché è durato solo 5-10 minuti.) Le guardie ci accompagnavano in una stanza con pareti di cemento. C’erano finestre aperte in alto sulle pareti in questa stanza, e anche se non riuscivo a vedere fuori di loro, hanno lasciato entrare un po ‘ d’aria fresca. Qui di seguito erano suoni del mondo chugging lungo, completamente ignaro del fatto che stavo ascoltando in. Una persona che ha una pausa sigaretta, una macchina che passa, il tranquillo ronzio della società giapponese. E ‘ stato stranamente confortante.

10:00-12:00 Sit & Riflettere il tempo, o Interrogatorio da parte della polizia

10 am ha iniziato quello che mi piace chiamare “Sedersi e riflettere” tempo — il che significa che siamo stati lasciati soli per la maggior parte della giornata. Durante S & R tempo abbiamo potuto leggere,scrivere nei nostri diari, tentare un pisolino (estremamente difficile da fare con il pavimento duro e l’illuminazione fluorescente abbagliante), o semplicemente sedersi e fissare il muro. Un pomeriggio ho contato e misurato mentalmente le crepe nel muro. Quelle crepe mi hanno scosso perché il Giappone è molto sismicamente attivo.

10 am ha anche dato inizio al momento in cui la polizia è stato permesso di interrogare i prigionieri. Questo processo è stato terrificante per me, perché non sapevo mai quando sarebbero venuti. C’era qualcosa come un campanello che suonava in tutta la prigione, e che segnalava che la polizia era arrivata per interrogare qualcuno. L’unico avvertimento del prossimo interrogatorio era quel campanello, poi una guardia che entrava nella cella con le manette. Potrebbe onestamente accadere in qualsiasi momento, e ora se sento qualcosa di simile a quel suono ottengo una pugnalata di paura che colpisce proprio nella fossa del mio stomaco.

12:00-13:00: Ora di pranzo

12:00 era ora di pranzo. Altri due bentos, uno con riso, uno con il pasto è stato consegnato insieme a più tiepida tè verde-acqua. Il cibo era freddo 100% del tempo, e comprendeva cose come curry giapponese e un’insalata di noodle. (No cucchiaio questa volta!)

Durante l’ora di pranzo, le guardie accendevano la radio per farci ascoltare. Non ho idea di quale stazione fosse, ma ha suonato un po ‘di notizie e un po’ di musica. Dato che ero in prigione durante il periodo natalizio, la stazione ha suonato diverse canzoni natalizie. Ho sentito alcuni nuovi che non sapevo esistessero, che non era necessariamente una buona cosa.

13:00-19:00: Sedersi e riflettere, o interrogatorio di polizia (continua)

A 13:00 siamo tornati a “Sedersi e riflettere” tempo, dove di solito leggevo. Ho sostentato sui libri forniti dall’Ambasciata americana, che mi ha aiutato a mantenere sano di mente. Sono un lettore vorace, quindi sono stato in grado di leggere e rileggere libri 2-3 volte ciascuno. Il mio romanzo preferito era Nella casa degli spiriti, di Isabelle Allende. (Grande storia! Il mio preferito era Mangiare, pregare, Amare, che continuo a pensare sia il peggior libro in assoluto da leggere in carcere. Un libro su non solo viaggiare, ma mangiare ottimo cibo.

16:00: Snacktime (Durante Sit & Riflettere il tempo)

Se un prigioniero aveva abbastanza soldi, potevano acquistare snack come scatole di succo, panini dolci, caramelle o snack salati come patatine di gamberetti. Avevo solo circa 8.000 yen (8 80) su di me quando sono stato arrestato, quindi non ero in grado di comprare molto, ma ho fatto durare i miei soldi per l’intero 35 giorni in cui ero in prigione. Ho preventivato con attenzione ed è stato in grado di acquistare un paio di panini dolci, un paio di scatole di succo e un po ‘ di caramelle. I miei fondi erano bassi dopo aver acquistato tutti i miei articoli da toeletta sopra elencati, insieme ad altri come assorbenti e shampoo.

Ho ricevuto alcuni messaggi da gente amichevole di Internet che mi informava che “snacktime” invalida la mia esperienza in carcere, quindi mi sento incline a spiegarlo ulteriormente. L’obiettivo principale del rapporto Carcere / Guardia / prigioniero era quello di impartire un senso di posizione di casta. Noi come prigionieri eravamo il gradino più basso della scala degli umani, e per questo fummo trattati come bambini. Tutto ciò che riguarda l’esperienza prigione giapponese è stato destinato a martello che nel nostro cervello. Abbiamo dovuto inchinarci per ricevere il nostro cibo e prodotti per la pulizia attraverso la piccola finestra, e ci si aspettava che usiamo il più formale di verbosità. Un esempio di questo è stato le guardie ci svegliano al mattino con il saluto “Ohayo”, poi ci si aspettava di rispondere con “Ohayo gozaimasu.”Quindi, per coloro che potrebbero pensare che “snacktime” sia infantile, hai ragione — questo è il punto.

19:00-20:00: Cena

La cena è stata servita a 7pm e consisteva degli stessi due bentos. Uno con riso e uno con un altro piccolo pasto. Il miglior pasto che ho ricevuto è stato 2 Pepite di pollo al miele, mezzo uovo alla diavola e circa 6 fette di mandarino da una lattina. Mi è piaciuto quel pasto così tanto perché mi ha ricordato di casa. Le guardie suonavano anche la radio durante la cena, e ogni domenica avevano un segmento chiamato ” Tutto è iniziato con i Beatles!”dove suonavano canzoni dei Beatles. Era bello sentire musica familiare una volta alla settimana.

20:00-21:00: Più Sit & Reflect time

Dopo cena era un’ultima ora di S & R time, dove di solito scrivevo nel mio diario. Verso la fine del mio tempo, il mio compagno di cella Shen ed io passavamo attraverso parole e frasi giapponesi. Ho migliaia di parole, frasi e frasi scritte nel mio diario. Benvenuti nel modo in cui ho imparato il giapponese!

21:00: Bedtime Prep

Tempo di prepararsi per andare a dormire. In realtà non andare a letto, ma il tempo di portare il futon di nuovo fuori, impostare per andare a dormire, e lavare di nuovo. Tirerei sempre un sospiro di sollievo, perché la preparazione per andare a dormire significava che non sarei stato interrogato dalla polizia fino al giorno successivo (non chiedere per chi suona il campanello, potrebbe pedaggio per me).

Durante questo periodo, io e il mio compagno di cella tentavamo di insegnarci a vicenda le nostre rispettive lingue. Vorremmo andare oltre le basi ogni notte come occhi, naso, denti, bocca. Ricordo che rideva di me quando ho detto che la parola per “bocca” (kuchi, 口) suonava molto come la parola per “9 o’clock” (kuji, ku). Ha pensato è stato molto divertente che non riuscivo a pronunciarli correttamente. (Non ho menzionato che la sua pronuncia di “o’clock” suonava come “o’quart”)

A volte questa volta mi ha infastidito perché ero così mentalmente esausto dall’essere in un costante stato di alta ansia, ma guardando indietro sono molto grato per il tempo che abbiamo trascorso a parlare. Aveva un modo materno di impedirmi di saltare dalla proverbiale sporgenza. Shen era una donna straordinaria.

22:00: Bedtime

Miglior momento della giornata! Raramente ho dormito per più di un’ora o due alla volta, poiché il materasso futon era molto sottile e il pavimento era molto duro. Se dormissi sul mio fianco o sul mio stomaco le mie ossa dell’anca mi farebbero male, e sulla mia schiena il mio coccige ha iniziato a dolere. Per lo più mi sono rilassato e ho riflettuto sui grandi misteri della vita. Poiché ero completamente privo di tecnologia, ho riscoperto i miei pensieri e la mia immaginazione.

Ci sono volute alcune settimane per smettere di raggiungere il mio telefono inesistente, e mi sono meravigliato delle cose stupide che volevo chiedere al Googler, come ” Qual è la temperatura esterna?”, “Ho un crampo alla gamba, cosa dovrei fare?”, “Come crescono le unghie dei piedi?”È incredibile quanto siamo incredibilmente dipendenti dalla tecnologia. Ce ne rendiamo conto solo quando viene portato via.

Quando finalmente mi addormentavo, ero inevitabilmente svegliato al mattino da quelle dure luci fluorescenti.

Quindi il giorno successivo progredirebbe con lo stesso programma. Ogni giorno 3 per 35 giorni. La deviazione dal programma giornaliero era molto rara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.