La Battaglia dei Grandi Gatti Maine Coon vs norvegese delle Foreste

Maine Coon gatto vs gatto delle Foreste norvegesi

Maine Coon gatto vs gatto delle Foreste norvegesi

Il gatto Maine Coon (in alto a sinistra) e il gatto norvegese della Foresta (in basso a destra) sono i due grandi razze, e mentre c’è un sacco di somiglianze tra di loro, ci sono molte differenze. Rob Stothard-Getty Images / Presto Koon-Flickr (CC BY-ND 2.0) / HowStuffWorks

Non risolveremo mai il dibattito “gatto contro cane”, ma quando si tratta di diversità, il migliore amico dell’uomo è il chiaro vincitore. I cani domestici sono molto più variabili delle loro controparti feline. Oltre alle grandi differenze nella forma dell’orecchio, nella lunghezza del muso e nelle proporzioni degli arti, i nostri amici canini sono disponibili in una vasta gamma di taglie: le razze canine più grandi sono circa 40 volte più grandi di quelle più piccole.

Tuttavia, non è come se tutti i gatti fossero creati uguali. Ecco una panoramica di due razze plus-size con personalità per abbinare le loro stature: il Maine Coon e il gatto delle foreste norvegesi.

Pubblicità

Pellicce invernali

Come si dice in Norvegia, non esiste il cattivo tempo, solo vestiti cattivi. Per sopportare i rigidi inverni della Scandinavia, il gatto delle foreste norvegese-chiamato anche “Wegie” (pronunciato “wee — gee”) – ha sviluppato un doppio strato di pelliccia spessa e impermeabile. Il mistero circonda le origini della razza; potrebbe discendere da gatti siberiani o gatti turchi a pelo lungo che sono entrati nell’attuale Norvegia.

Indipendentemente da ciò, documenti scritti ci dicono che un nuovo e caratteristico tipo di gatto domestico era sorto in questo angolo d’Europa verso l’anno 1000 E. V. Gli antenati degli odierni Wegies erano probabilmente usati per tenere le navi e gli insediamenti vichinghi alla larga dai topi.

Adulti adulti di entrambi i sessi sono animali molto muscolosi-e pesanti, per l’avvio. Le femmine mature di solito pesano da 9 a 12 libbre (da 4 a 5,4 chilogrammi) mentre i maschi fanno regolarmente pendere la bilancia a 16 libbre (7,3 chilogrammi) o più. Di conseguenza, il gatto della foresta norvegese è una delle razze più grandi disponibili.

Ma il Maine Coon ha battuto. Capace di pesare 25 libbre (11,3 chilogrammi), questa bellezza tutta americana è decisamente gigantesca. Infatti, il 22 maggio 2018, un Maine Coon di nome Barivel ha stabilito un nuovo Guinness World Record come il gatto domestico più lungo conosciuto. Da un’estremità all’altra, misura 47 pollici (120 centimetri) di lunghezza. A proposito, il precedente detentore del record in questa categoria era un altro Maine Coon. Sembra che abbiano una dinastia pelosa in corso.

Fedele al suo nome, il Maine Coon è un prodotto del nord del New England. Anche qui, abbiamo una creatura il cui retroscena non è chiaro. Secondo una favola popolare, i primi Maine Coon possono essere ricondotti a (di tutte le persone) Maria Antonietta. Durante la Rivoluzione francese, presumibilmente fece spedire i suoi amati gatti in Nord America, dove si incrociarono con i felini locali. La verità può essere meno glamour, ma Maine Coons probabilmente hanno radici europee. Gli storici pensano che la razza discenda da gatti a pelo lungo che i marinai traghettavano attraverso il nord Atlantico.

Come la Scandinavia, New England ottiene un sacco di nevicate e qualche grave windchill ogni inverno. I cappotti Shaggy aiutano a proteggere i Maine Coons da queste condizioni gelide. Hanno anche ampie ” zampe di racchette da neve “trapuntate che occasionalmente sfoggiano cifre extra.

Pubblicità

Heads and Tails

Alcuni appassionati pensano che il gatto delle foreste norvegese sia il diretto antenato del Maine Coon. (Dopo tutto, sappiamo che i coloni norreni occuparono l’odierna Terranova durante l’XI secolo E. V.)

L’idea parla delle molte somiglianze tra queste razze dai capelli lunghi e dal corpo grosso. Eppure, come Sandra Cagan vi dirà, ci sono un sacco di differenze pure.

Residente in Florida, Cagan possiede l’Orlando Cat Café, una caffetteria dove i clienti possono frequentare felini adottabili che hanno bisogno di buone case. Possiede personalmente due Maine Coon di razza e conosce bene le idiosincrasie della razza.

“Il Maine Coon ha un muso più largo di un gatto della foresta”, spiega Cagan via email. Al contrario, quest’ultima razza ha una fronte appiattita, naso dritto e cranio a forma triangolare, dandogli quello che Cagan descrive come “più di un ‘normale faccia di gatto.”Nel frattempo, con i suoi zigomi alti e il muso largo, il Maine Coon sembra piuttosto un leone-almeno in faccia.

Altre distinzioni risiedono nella pelliccia. Anche se Wegies e Maine Coons sono disponibili in molti colori diversi, c’è un’acconciatura iconica specifica per ogni razza.

“Entrambe le razze hanno ciuffi auricolari distintivi, ma i Maine Coon sono più grandi”, afferma Cagan. Inoltre, mentre le code di Wegie terminano con punte appuntite, l’estremità della coda di un Maine Coon è più folta e meno formosa.

Al di là degli sguardi, i felini possono comunicare in modo diverso. “I Maine Coon tendono ad essere molto vocali; sono noti per i loro suoni cinguettanti”, ci dice Cagan. “I gatti delle foreste norvegesi tendono ad essere più silenziosi.”Detto questo, entrambi amano emettere fusa contenti, che possono diventare abbastanza rumorosi.

In termini di disposizione, Wegies e Maine Coon sono spesso descritti come “simili a cani.”I gatti delle foreste norvegesi amano socializzare con le loro persone preferite mentre i Maine Coon si impegnano in tutti i tipi di comportamenti canini. “Conosco diversi proprietari di Maine Coon che hanno insegnato ai loro gatti a dare ‘cinque alti’ o ‘scuotere le zampe’ come farebbe un cane”, dice Cagan.

Non solo i grandi ragazzi sono facili da addestrare, ma hanno l’abitudine accattivante di portare i loro giocattoli in giro come terrier eccitati. “Molti di loro giocano anche a prendere”, aggiunge Cagan. Inoltre, osserva che diversi proprietari hanno insegnato ai loro Maine Coon a usare i guinzagli. “Uno dei miei due ama camminare al guinzaglio, l’altro non tanto”, ci dice.

Quindi vieni a pensarci bene, forse possiamo risolvere l’intero dibattito gatto contro cane. Se siete in mancanza di un animale domestico e sentirsi indecisi, basta dividere la differenza e farti un Maine Coon. O un Wegie.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.