Interviste Private Equity: La Guida ufficiale

Questo post fa parte di una breve serie che copre chi / quando / dove / come di atterraggio di un lavoro di private equity. Questo post è circa il “come” di PE reclutamento. Puoi trovare tutti i post di questa serie qui.

Come funziona il processo di reclutamento per i lavori di Private Equity?

Headhunters

La maggior parte delle aziende di PE utilizza headhunters per reperire i candidati, per almeno due motivi.

Una ragione è che le aziende PE sono ricche. Non vogliono essere disturbati con avere a che fare con HR internamente, in modo da scegliere di esternalizzare invece; cacciatori di teste li carica molto in tasse del finder per i candidati collocati con successo, ma fanno un buon lavoro a questo e l’importo è “nickels and dimes” alle imprese PE che possono compensare anche i loro professionisti di investimento più basso-ranking 6-figure.

La seconda ragione è semplicemente una questione di scala — a differenza delle banche di investimento, che hanno reparti enormi e hanno bisogno di riempire classi in entrata che possono facilmente essere 100 analisti / associati o più, ogni azienda di PE in genere ha solo bisogno di reclutare una manciata di associati ogni anno, se anche così molti. Possono reclutare fino a 1 (o addirittura nessuno) o fino a 8, ma in entrambi i casi non è molto. Anche i più grandi fondi mega cap tendono a reclutare meno di 10 nuovi soci all’anno. Quindi non ha davvero senso per l’azienda mantenere una persona HR sul personale a tempo pieno.

Ciò significa che quando inizi a prepararti a intervistare per lavori di private equity, dovrai costruire relazioni con i cacciatori di teste per mettere il piede nella porta, supponendo che tu non conosca già persone che lavorano presso aziende di PE.

I migliori cacciatori di teste che conosco e con cui ho lavorato sono SG Partners, CPI, Oxbridge Group, Pinnacle Group, Weatherly Group e Phoenix Group International. Hanno le migliori relazioni e track record con l’immissione di candidati presso aziende PE elite, ottengono i candidati di altissima qualità, il che significa che le migliori aziende PE tendono a lavorare con loro.

Se stai lavorando in una grande banca d’investimento o in una società di consulenza di marca, potresti essere contattato da headhunters prima nella seconda metà del tuo primo anno come analista.

Se si lavora in una banca più piccola, società di consulenza, o reparto di sviluppo aziendale e non sono contattati da cacciatori di teste prima, un buon modo per ottenere sul loro schermo radar è quello di ottenere indicato da qualcuno che li conosce o ha lavorato con prima. Si può anche provare a freddo e-mailing o freddo-chiamandoli, ma che tende ad essere meno produttivo (anche se non impossibile).

Ricorda, i cacciatori di teste stanno costantemente valutando se vale la pena dedicare del tempo a rappresentarti, e il modo in cui decidono che è credendo di avere un’alta probabilità di ottenere un’offerta PE (e quindi genererà una commissione del finder per loro). Se si tiene questo in mente e sottolineare la tua “hirability” – perché sei una buona scommessa perché hai una forte possibilità di ottenere un’offerta PE-allora sarete in buona forma per catturare l’attenzione dei cacciatori di teste.

Schermata iniziale

Il tuo primo “incontro” sarà probabilmente un colloquio di persona con un cacciatore di teste che rappresenta l’azienda PE. Il loro unico obiettivo in questa fase è quello di filtrare i candidati che non hanno le giuste qualifiche (ad esempio, non abbastanza conoscenze finanziarie, non abbastanza competenze Excel).

Assicurati di scegliere esempi di buoni affari / casi ed essere in grado di spiegare chiaramente il tuo ruolo su di essi, in cui hai personalmente avuto un impatto o un contributo significativo, ed evidenziare anche il lavoro di modellazione specifico che hai fatto.

Quando incontri i cacciatori di teste, è molto importante impressionarli con la tua unità, intelligenza, premura e capacità di comunicazione. Fanno un taglio interno proprio lì per le società di private equity e ti filtrano (o dentro) in base alle tue conoscenze ed esperienze — e se puoi superare il “test aeroportuale”.”

Esatto, le competenze tecniche non sono sufficienti. Devi anche essere simpatico. Anche in questi primi incontri, cerca di sviluppare un rapporto e una relazione con i tuoi cacciatori di teste. Parla di hobby, luoghi che hai viaggiato, progetti personali interessanti su cui hai lavorato — qualsiasi cosa per trovare una connessione e dimostrare che puoi superare il “test dell’aeroporto”, anche se non ha nulla a che fare con la finanza.

Ricorda, se il tuo cacciatore di teste o intervistatore non ti sente fondamentalmente di bell’aspetto, allora non importa quanto sei qualificato perché non ti consiglieranno alla fase successiva del processo di intervista.

Come con qualsiasi intervista, dimostrare che sei riflessivo, articolato, intelligente, duro lavoro-e di bell’aspetto — e si farà bene a passare i loro schermi “prova odore”.

Può sembrare ovvio, ma vale la pena ripetere qui dato quanto spesso può essere dimenticato: Non sottovalutare-e soprattutto non maltrattare – i tuoi cacciatori di teste pensando che siano un inutile reparto HR come in una grande azienda. Sono letteralmente i guardiani tra te e le opportunità di private equity d’elite, e sono abbastanza bravi a fare il loro lavoro e trovare grandi candidati. Così li trattano con rispetto e professionalità e sarete fuori ad un buon inizio.

Seguendo la schermata iniziale, i reclutatori inizieranno a inviare il tuo curriculum a specifiche aziende PE con cui hanno rapporti.

Interviste in loco

Le interviste per i lavori di private equity possono andare in molte direzioni diverse a seconda del background, delle competenze e delle esperienze, nonché delle aziende a cui si sta applicando. Le mie interviste PE avevano un’enorme varianza negli argomenti trattati, domande di finanza tecnica su cui ero alla griglia, domande personali in forma e pura difficoltà. Ci sono alcune linee guida generali da tenere a mente, tuttavia.

In primo luogo, le interviste a mega-cap funds spesso testano le conoscenze finanziarie estremamente tecniche per vedere quanto bene comprendi diversi concetti contabili, di valutazione e fiscali.

Le aziende di PE più piccole tendono a porre maggiore enfasi anche fin dalle prime fasi sulla vestibilità personale, e vogliono vedere quanto sei affamato e motivato a esibirti bene come associato di PE.

La maggior parte delle aziende PE metterà alla prova le tue capacità di modellazione finanziaria attraverso un test di modellazione LBO in loco, così come il tuo giudizio generale / strategico attraverso interviste di casi.

Per i test di modellazione LBO, dovresti esercitarti a costruire modelli LBO semplici e brevi rapidamente nel tuo tempo libero (in meno di un’ora) — puoi scaricare i dati finanziari delle società pubbliche da Bloomberg, CapIQ o anche E-trade (o ovunque tu possa avere un conto di investimento personale).

Per le interviste ai casi che potresti incontrare, concentrati sulle analisi chiave che riguardano la crescita dei ricavi, la razionalizzazione dei costi, il rischio cliente / fornitore — questo genere di cose. Non cercare di essere troppo intelligente con analisi complesse. Essere semplice, chiaro e articolato è più impressionante che essere complesso nella tua risposta.

Conosci la tua storia di lavoro — offerte, casi, progetti — impressionante bene. Se vieni da un background non finanziario, concentrati sulla tua esperienza operativa e racconta una storia avvincente su come puoi acquisire le competenze finanziarie e essere una misura di successo per PE.

Offerte

È piuttosto raro essere nella posizione di avere offerte per più lavori di private equity da valutare, dal momento che molte aziende offrono offerte che esplodono in un giorno o due, o anche sul posto, e alcune aziende accettano persino di estendere le offerte solo se si accetta in anticipo di accettarlo! Per i ruoli entry-level come le posizioni associate associate e senior associate, il pacchetto di compensazione è generalmente non negoziabile, quindi non ha molto senso cercare di negoziare. I pacchetti sono comunque abbastanza standardizzati e competitivi, e non c’è un’enorme quantità di variazioni tra l’alto e il basso tra le aziende.

Se sei abbastanza fortunato da ottenere un’offerta di lavoro di private equity, la vera domanda che dovresti porsi è se vuoi veramente entrare in PE e se puoi immaginare di essere felice per i prossimi anni presso l’azienda che sta cercando di corteggiarti. Se entrambe queste risposte sono sì, quindi prendere la vostra decisione e costa su “easy street” per un po’. In caso contrario, rivisitare il tavolo da disegno per capire quale sarebbe una misura migliore — meglio fare che auto-riflessione in anticipo ora che essere bloccato più tardi in un lavoro o un ruolo che non ti piace!

Hai trovato utile questa serie?

Assicurati di controllare la nostra guida PDF ” Come inchiodare il tuo colloquio di Private Equity (se hai una formazione finanziaria o meno)” per suggerimenti e strategie approfondite su come intervistare con successo per lavori presso le migliori società di private equity!

Anche essere sicuri di controllare il nostro passo-passo Private Equity LBO modellazione Video di formazione per walk-through tutorial su come costruire un modello LBO, navigare Excel con efficienza spietata, e rapidamente creare un mazzo LBO PowerPoint per presentare ai vostri intervistatori PE.

  • Condividi
  • Tweet
  • Pin
0shares

Opt In Immagine
scarica GRATIS la nostra 10 di posta elettronica mini-corso su come rompere in private equity: networking, interviste, e di Lbo
(No spam o BS, mai. Annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.