Andare in pensione Rich: Comprare basso e vendere alto costantemente

La parafrasi “comprare basso e vendere alto costantemente” suona un po ‘ sopra le righe e troppo bello per essere vero. Tuttavia, questo sarebbe il sogno della maggior parte degli investitori di essere in grado di acquistare bassi e vendere alti su base costante. Ovviamente, è più facile a dirsi che a farsi, e la maggior parte delle persone attive nel mercato azionario non riescono a raggiungere questo obiettivo. In effetti, il record degli investitori al dettaglio è peggiore di qualsiasi altra categoria. La maggior parte degli investitori al dettaglio di gran lunga sottoperformare l’ampio mercato a causa di diversi motivi, ad esempio, essendo troppo conservatore, seduto su un sacco di soldi per lunghi periodi, comprando in alto e poi vendendo in basso, ecc. Il rendimento a lungo termine di un investitore medio, che è generalmente investito in una miscela di azioni e fondi a reddito fisso, è piuttosto basso al 2,58%* per il periodo di 20 anni e al 2,52%* per il periodo di 10 anni. Ciò è abbastanza triste rispetto a un portafoglio di indici azionari / obbligazionari 60: 40 7.51% e 9.64% negli stessi periodi.

*Basato sull’analisi quantitativa del Dalbar del rapporto sul comportamento degli investitori (QAIB).

Chiunque può avere fortuna un po ‘ di tempo con l’acquisto e la vendita di un titolo al momento giusto. Ma questo non renderà nessuno ricco. Prima che lo sappiano, avrebbero perso tutto nel prossimo commercio. Tuttavia, possiamo “comprare basso e vendere alto” su base coerente? In primo luogo, suona come market timing, ed è ampiamente noto che la maggior parte della gente perde soldi cercando di cronometrare il mercato. Quindi, certamente, non raccomandiamo il market timing. Ma crediamo anche che ci sono modi che potrebbero consentire di acquistare basso e vendere alto senza tempi di mercato. La maggior parte di questi metodi rientrano nel regno di un approccio di investimento sistematico. Il vantaggio principale di un approccio sistematico che vediamo è che elimina la risposta emotiva o le decisioni durante i momenti buoni e cattivi, specialmente durante le correzioni o gli arresti del mercato.

Abbiamo scritto per la prima volta un articolo su questo argomento all’inizio del 2018, introducendo un approccio sistematico che può consentire l’acquisto basso e la vendita alta su base coerente. Abbiamo voluto ri-visitare questo argomento, in primo luogo a beneficio dei nuovi lettori, e in secondo luogo, abbiamo voluto vedere come il sistema ha funzionato durante l’ultimo anno e nel suo complesso dal 1995.

Chi dovrebbe usare questa strategia?

Vogliamo chiarire che la strategia discussa in questo articolo potrebbe non essere adatta a tutti. Se tutti i tuoi soldi investibili sono pronti per essere distribuiti oggi, questa strategia potrebbe non funzionare meglio per te. Questa strategia funzionerà meglio per le persone che si trovano nella fase di accumulo e che probabilmente contribuiranno periodicamente a somme significative. Se i tuoi risparmi e contributi si trovano all’interno di un account di tipo 401K, potresti essere ancora fortunato, poiché molti provider/manager 401K (come Fidelity) consentono a una parte delle risorse di essere autogestita all’interno di un account di tipo brokeraggio. Infine, questo può funzionare anche per le persone che potrebbero non essere in fase di accumulo, ma sono in grado di trasferire alcuni dei loro beni da altri conti passivi a questa strategia.

Inoltre, potremmo dividere ampiamente gli investitori in tre tipi. Non stiamo includendo i commercianti nella nostra definizione di investitori.

  • Investitori più passivi:

La maggior parte degli investitori passivi dovrebbe attenersi a investire in indici ampi o ETF, e se possono tollerare le rotazioni del mercato, nel tempo, probabilmente faranno OK.

  • Investitori passivi-Attivi:

Questi sono gli investitori che sono fondamentalmente nel mezzo. Anche se sono passivi a causa della mancanza di tempo, esperienza o qualsiasi altro motivo, a loro piace ancora investire in singoli titoli. Pensiamo che questi investitori dovrebbero attenersi a investire DGI, nel senso di investire in grandi, blue-chip, dividendo-pagamento, e dividendo aziende in crescita e tenendoli per lunghe durate. Potrebbero anche investire una piccola quantità di capitale in società in crescita.

  • Investitori attivi:

Questi sono gli investitori che amano essere in cima ai loro investimenti. Per alcuni, può anche confinare su un hobby part-time. Sono sempre alla ricerca di alfa nel mercato. Sono aperti a guardare e provare nuove strategie.

Normalmente, sosteniamo gli investimenti in più strategie per tali investitori. Combinando molte strategie, siamo in grado di portare diversificazione, migliorare i rendimenti e ridurre la volatilità e i rischi complessivi. Non tutte le strategie stanno andando a comportarsi nello stesso modo in ogni momento. Quando una strategia zigs, alcuni altri saranno zag.

Con questo spirito di ricerca di alpha, sperimentiamo e testiamo sempre nuove idee. Questo articolo è anche sulla condivisione di questa nuova strategia.

Strategia Buy-Low Sell-High con azioni DGI:

Ipotesi:

Può essere più adatto per le persone che sono in fase di accumulo e sono ancora 10-20 anni di distanza dal pensionamento. Detto questo, può ancora essere utilizzato da chiunque stia investendo regolarmente nel mercato azionario. Questa strategia potrebbe non essere adatta a persone che sono già in fase di ritiro poiché venderanno e non compreranno la maggior parte del tempo. Tuttavia, se solo ritirare i dividendi, la strategia potrebbe ancora essere buona. Questa strategia non richiede di investire tutti i soldi in anticipo in una somma forfettaria. Richiederebbe di investire gradualmente per un periodo di tempo, probabilmente molti anni. La strategia non sarebbe confrontare o lavorare bene se il vostro obiettivo era quello di investire l’intero importo in somma forfettaria in anticipo.

Strategia di acquisto:

La strategia investirà a lungo termine nei seguenti tipi di azioni:

  • Le aziende sono abbastanza grandi, con una capitalizzazione di mercato di almeno billion 10 miliardi.
  • Le aziende pagano un buon dividendo e hanno una storia dividendo di almeno 10 anni.
  • Vogliamo riempire almeno la metà del nostro portafoglio con aristocratici di dividendi (o campioni) – quelli che hanno almeno 25 anni di storia dei dividendi con una crescita continua dei dividendi.
  • Per il resto del portafoglio, dovremmo guardare le aziende che possono avere una storia di dividendi più breve, ma ancora, vorremmo almeno 10 anni di storia. Ad esempio, se dovessimo costruire un portafoglio oggi, aziende come Home Depot (HD), Microsoft (NASDAQ: MSFT), UnitedHealth Group (UNH) e Visa (V) si adatterebbero al disegno di legge. Hanno meno di 25 anni di storia dei dividendi, ma tutte le indicazioni sono che continueranno a pagare e far crescere i loro dividendi.

Per ogni azione, su base giornaliera, calcoleremo il prezzo medio dei precedenti 252 giorni (che è di circa un anno in termini di giorni di negoziazione). Moltiplichiamo questo prezzo medio per un fattore come 0,90 o 0,85, ecc., dandoci il ” prezzo indicativo.”Chiameremo questo fattore di moltiplicazione il” Buy-Low-Factor.”Forniremo i dettagli di seguito su come determiniamo questo fattore. Successivamente, alla fine di ogni giorno o settimana, confronteremo il prezzo corrente con il prezzo obiettivo. Se il prezzo corrente è inferiore al prezzo indicativo, compreremo il prossimo lotto di azioni. Determiniamo anche il numero massimo di azioni che vogliamo avere in ogni singola società.

Buy-Low Factor:

Per ogni dato stock, dovremmo guardare la volatilità annuale. Per i titoli a bassa volatilità, il fattore Buy-Low sarebbe 0.90. Per i titoli a media volatilità, dovrebbe essere 0.85. Anche se la nostra strategia si baserà principalmente su titoli a bassa o media volatilità, se abbiamo un titolo ad alta volatilità nel nostro portafoglio, il Buy-Low-Factor dovrà essere 0.80 o inferiore. Certo, puoi misurare con precisione la volatilità di un determinato titolo nell’ultimo anno e confrontarlo con S&P 500. Ma si potrebbe anche solo fare una supposizione generalmente basata sul titolo, il divario tra la sua 52-settimana alta e bassa, e l’industria in cui opera. Un buon esempio di azioni a bassa, media e alta volatilità sarebbe KO, HD e AMZN in quell’ordine (anche se AMZN non paga dividendi e non sarebbe considerato per la nostra strategia). Tuttavia, ai fini del test posteriore, abbiamo utilizzato il fattore buy-low come 0.90 per tutte le scorte nel campione.

Esempio:

Stock: Proctor & Gamble (NYSE: PG)

Volatilità: bassa

Buy-low-factor: 0.90

Azioni iniziali da acquistare: 100

Azioni incrementali da acquistare: 100

Azioni massime da tenere in qualsiasi momento: 500 o il totale investito-cash < $20.000 (questo non include le azioni acquisite da dividendi reinvestiti).

Strategia di vendita:

La strategia di “vendita” è facoltativa. Se l’investitore crede davvero nel titolo / società e vuole mantenere l’investimento a lungo termine come buy and hold, non è necessario adottare la strategia di “vendita”. Gli investitori che potrebbero voler vendere parzialmente quando i prezzi sono alti e le valutazioni sono ricche, dovrebbero adottare questa strategia di “vendita”. Tuttavia, senza la strategia di “vendita”, potresti non avere fondi aggiuntivi o sufficienti da investire quando i prezzi sono bassi.

Come nella strategia di acquisto, per ogni azione, su base giornaliera (o settimanale), calcoleremo il prezzo medio dei precedenti 252 giorni (circa un anno in giorni di negoziazione). Tuttavia, utilizzeremo più criteri per determinare la decisione di vendita.

  • Le azioni correnti corrispondono o superano il target-allocation
  • E current-price > 1,15 volte 252-days-average-price
  • E current-price > 1,10 volte last-buy-price (acquisto più recente)
  • E current-price > 1,50 volte la nostra media-costo-base nel magazzino.

Quando tutte e quattro le condizioni sono soddisfatte, venderemo una quantità parziale (generalmente lo stesso numero di azioni che abbiamo acquistato l’ultima volta). Come vedi, la strategia ” sell “è più rigorosa rispetto alla strategia” buy”. Tuttavia, la strategia di” vendita ” potrebbe essere flessibile a seconda dell’investitore. Alcuni investitori potrebbero non gradire vendere affatto e potrebbero semplicemente utilizzare l’approccio buy-and-hold. Alcuni altri potrebbero voler vendere una quantità parziale se una posizione è diventata sovrappeso nel portafoglio e quindi potrebbero voler ridurre l’esposizione.

Esempio:

Stock: (PG)

Volatilità: Bassa

Target allocation: 500 azioni (vendere solo quando 500 o più azioni o la somma investita ha superato $20.000, esclusi i dividendi reinvestiti)

Sell-high-factor: Combinazione di più criteri come definito sopra.

No di azioni da vendere in un lotto: 100

Back-Testing (1995-2019) Risultati

Stock Selection:

La strategia non avrà alcun significato se non mostra promessa nei risultati back-test. Anche allora, non ci sono garanzie che produrrà risultati simili in futuro. Per il nostro backtesting, abbiamo selezionato 14 titoli. Le azioni sono state selezionate da molti settori / industrie, anche se sono tutte solide società blue-chip con una lunga storia di pagare dividendi. Dal momento che il nostro periodo di back-test è 1995-2019, dobbiamo pensare a quali azioni avremmo dovuto comprare nel 1995. Molte delle consolidate società di dividendi di oggi (come Microsoft (NASDAQ: MSFT) e Apple (NASDAQ: AAPL)) non avevano avviato una politica di pagamento dei dividendi nel 1995. Ovviamente, sarà quasi impossibile eliminare completamente un pregiudizio di selezione, ma abbiamo fatto uno sforzo per guardare le aziende come se avessero soddisfatto i nostri criteri nel 1995.

Per rimuovere ulteriormente l’impatto del pregiudizio di selezione, se presente, abbiamo incluso alcuni titoli nella nostra lista che non hanno avuto risultati molto buoni durante la crisi finanziaria 2008-2009. Due di loro sono Bank of America (BAC) e Aflac Inc (AFL). Anche se entrambe le società avevano pagato dividendi per un lungo periodo di tempo, e uno di loro (AFL) è in realtà un aristocratico dividendo, quindi avrebbero altrimenti soddisfatto i nostri criteri di selezione. BAC è stato trascinato verso il basso a causa della crisi dei mutui subprime nella misura in cui la sua sopravvivenza era in gioco. Alla fine è sopravvissuto e si è ripreso, ma il suo prezzo delle azioni è ancora al di sotto del livello pre-recessione anche dopo 10 anni dell’attuale mercato rialzista.

La seconda società, Aflac, è stata la peggiore degli aristocratici del dividendo in termini di drawdown durante la crisi 2008-2009. Il suo prezzo delle azioni è sceso di circa l ‘ 80%. Tuttavia, ha recuperato nel corso degli anni successivi.

Oltre a queste due società, abbiamo molti recenti ritardatari nel nostro campione. In primo luogo, Exxon Mobil ha ritardato il mercato più ampio dal 2014 quando i prezzi del petrolio sono crollati. Inoltre, A & T, 3M Co., e XOM hanno ampiamente sottoperformato il S & P 500 durante gli ultimi 10 anni. Inoltre, più recentemente, la performance di un altro titolo nel nostro portafoglio (Altria – MO) non è stata altro che triste a causa delle pressioni normative e del suo controverso investimento in Juul. Il titolo ha perso quasi il 40% del suo valore dal 2017.

Il nostro modello di back-testing ha mantenuto le stesse 14 aziende per l’intero periodo di circa 25 anni. Tuttavia, in un portafoglio reale, si potrebbero aggiungere nuove società di volta in volta e mantenere il portafoglio ben diversificato ed equilibrato.

Elenco selezionato di azioni di:

Simbolo

Nome dell’Azienda

Settore/Industria

ADP

Automatic Data Processing (NASDAQ: ADP)

Servizi Business

AFL

Aflac Inc

Assicurazione

BAC

Bank of America ( BAC)

Bancario

ED

Consolidated Edison (NYSE: ED)

Utilità

JNJ

Johnson & Johnson (NYSE: JNJ)

Sanità/ Droga

BASSO

Lowe’s Companies (NYSE: LOW)

Retail/Home Improvement

MCD

Mcdonald’s Corp (NYSE: MCD)

Ristoranti

MMM

3M Co (NYSE: MMM)

Industriali

MO

Altria Group (NYSE: MO)

Tobacco

PG

Proctor & Gamble ( PG)

Consumer defensive

T

AT&T Inc. (NYSE: T)

Telecom Services

TXN

Texas Instruments (NYSE: TXN)

Technology/Semiconductor

WFC

Wells Fargo & Co (NYSE: WFC)

Bancario

XOM

Exxon Mobil (NYSE: XOM)

Energia

Back-testing: Comprare Basso e Vendere Alto Strategia

Per scopi di test, si potrà acquistare fino a 500 quote (solo 100 azioni in una sola volta) di ogni singolo stock prima di iniziare il “vendere” la strategia. Se il numero di azioni scende al di sotto di 500, in genere, non si verificherà alcuna vendita, tranne se il valore totale dell’importo investito nel titolo ha superato una soglia (> $50.000). Il modello di back-testing presuppone che abbiamo iniziato a investire a gennaio di 1995 e abbiamo eseguito il modello fino a ottobre 25th, 2019.

Regole e ipotesi:

Periodo di test: gennaio 1995-ottobre 25, 2019

Acquista regole:

  • Acquista le prime 100 azioni di ogni azione il primo giorno del periodo di prova (gen. 3, 1995).
  • Acquistare eventuali azioni successive quando il prezzo corrente è inferiore al 90% (o 85% per i titoli a maggiore volatilità) del prezzo medio dello scorso anno (cioè 252 giorni).
  • Inoltre, dopo il primo acquisto, tutti gli acquisti successivi saranno almeno 252 giorni di negoziazione a parte.

Regole di vendita:

  • Non vendere a meno che le azioni totali di una società hanno raggiunto 500 o l’investito-importo, esclusi i dividendi reinvestiti, ha superato $20.000.
  • Vendi solo se il prezzo corrente è > 1,15 volte il prezzo medio dell’anno passato (cioè 252 giorni) e > 1,10 volte il prezzo dell’ultimo (più recente) acquisto e > 1,50 volte il prezzo medio di acquisto delle azioni nel nostro portafoglio.
  • Le vendite successive saranno distanti almeno 252 giorni di negoziazione.

Il sistema eseguirà il controllo dei segnali di acquisto e vendita su base giornaliera utilizzando i dati di fine giornata.

Di seguito sono riportate le tabelle delle operazioni di acquisto-vendita determinate dal nostro sistema nel periodo dal 01/01/1995 al 25/10/2019 per ogni azione del nostro portafoglio. I prezzi indicati sono prezzi ripartiti.

(ADP)

(AFL):

(BAC):

(ED)

(JNJ)

(BASSO)

(MCD)

(MMM)

(MO)

(PG)

(T)

(TXN)

(WFC)

(XOM)

Come Acquistare/Vendere Eventi Guarda i grafici?

Presenteremo solo due titoli con eventi “Buy / Sell” sovrapposti ai grafici dei prezzi. Non siamo stati in grado di automatizzare questa mappatura a partire da ora, quindi questo doveva essere fatto manualmente, quindi solo due grafici. Ma sono rappresentativi del resto del buy/sell. Le due classifiche sono per TXN e XOM, con solo il recente buy/sell sovrapposto.

Si prega di tenere presente che non stiamo vendendo l’intera posizione in un titolo, vendiamo solo una piccola parte della partecipazione quando il sistema ci dice che il prezzo è ragionevolmente alto o la nostra posizione è diventata sovrappeso. Alla fine, vorremmo comprare questa posizione indietro come e quando i prezzi scendono.

Performance:

Di seguito è riportata la performance del portafoglio (con 14 titoli) assumendo che tutti i dividendi siano stati reinvestiti nei rispettivi titoli. Si noti che la performance quinquennale del portafoglio è stata trascinata verso il basso a causa di forti cali o movimenti di prezzo laterali negli ultimi anni per titoli come MO, T, MMM e WFC. Tuttavia, che ha anche fornito l’opportunità di aggiungere nuove azioni a prezzi molto più bassi, che dovrebbe beneficiare il portafoglio nel lungo periodo.

Modello BLSH

60:40 Azionario/Obbligazionario

S&P500

5-Anno Rendimento Annuo

9.20%

6.71%

11.18%

10-Anno Rendimento Annuo

13.66%

9.38%

13.18%

Dal 1995, il rendimento Annualizzato (rendimenti sono stati calcolati come sono stati realizzati investimenti)

13.56%

8.24%

10.01%

gli Importi investiti, negli anni, il 14-portafoglio azionario:

Anno

Acquisti

Vendita

Net Amt. Investito

TOTAL

$113,983

Abbiamo investito circa $488.000 nel corso degli anni, ma venduto azioni del valore di $374.000 pure. Ciò si traduce in un capitale di investimento netto di circa $114.000, investito gradualmente in titoli 14 nel corso degli anni. È cresciuto in una grande somma di oltre million 1.5 milioni in 24.5 anni, fornendo un CAGR di circa 13.6%.

Ecco il portafoglio come mostrato nei prezzi di oggi. Si prega di notare che alcuni lettori possono essere pronti a pensare che l’intera prestazione fuori è a causa di uno stock, cioè Altria (MO). Ma non è vero. Se rimuoviamo del tutto MO stock dal portafoglio, la nostra performance viene ridotta solo di un punto percentuale. Otteniamo ancora circa il 12,6% di rendimento annualizzato da questo portafoglio per oltre 24,5 anni. Ma forse avremmo investito in Microsoft e ottenuto gli stessi risultati complessivi. Il punto che stiamo cercando di fare è che questa è la funzione della diversificazione. Alcuni titoli ci daranno rendimenti fuori misura, alcuni mediocri e alcuni potrebbero funzionare male.

Conclusione:

Questo portafoglio si basa su un approccio predeterminato e sistematico. Il portafoglio non richiede l’intero investimento in anticipo ma ci consente di investire periodicamente in momenti diversi. Il sistema è flessibile, e siamo in grado di decidere quanto vogliamo essere investito in ogni azione. Possiamo anche vedere che, anche se dovessimo selezionare alcuni stock che potrebbero non andare molto bene lungo la strada, i risultati complessivi sarebbero comunque stati eccezionali.

In un periodo di 25 anni, abbiamo avuto in media 13-14 transazioni per uno stock. In totale, abbiamo avuto un totale di transazioni 185 (acquisti 130, vendite 55) per azioni 14.

Ammetteremo che il processo di selezione dei titoli (a scopo di back-testing) potrebbe avere qualche pregiudizio di selezione, ma abbiamo anche raccolto titoli che si sono esibiti in vari gradi in tempi diversi. Ad esempio, Exxon Mobil non ha fatto molto in termini di performance delle azioni da ottobre 2014. Bank of America ha avuto una performance particolarmente terribile durante e dopo la crisi finanziaria, e il suo dividendo è stato tagliato da 32 centesimi a solo 1 centesimo al trimestre. Anche se ha recuperato molto, è ancora il 40% al di sotto del suo livello di tutti i tempi raggiunto prima della crisi finanziaria. Altria (MO) è un altro buon esempio di scarso rendimento da un ex top performer. Si è esibito miseramente poveri negli ultimi anni. Quindi, nonostante alcuni pregiudizi di selezione, dire che la nostra selezione era piena di top performer sarebbe una dichiarazione eccessiva. Infatti, abbiamo un sacco di perdenti nel mix. Ma ciò non impedisce al portafoglio complessivo di fornire eccellenti rendimenti complessivi a lungo termine.

Essenzialmente questa strategia di portafoglio utilizza il concetto di dollaro-cost averaging (“DCA”), ma invece di acquistare a intervalli regolari indipendentemente dal prezzo, acquista solo quando il prezzo è relativamente economico e vende quando il prezzo è relativamente alto. Vorremmo sottolineare che potrebbero essere necessari più lavoro e ricerca per acquisire fiducia nella strategia. L’idea è quella di fornire un quadro di base per fare ulteriori ricerche e due diligence per formulare una strategia di investimento coerente.

Portafogli fai da te ad alto reddito: L’obiettivo principale del nostro servizio di marketplace “High Income fai da te Portfolios” è un reddito elevato con basso rischio e conservazione del capitale. Fornisce agli investitori fai-da-te informazioni vitali e strategie di allocazione di portafoglio/asset per contribuire a creare reddito passivo stabile a lungo termine con rendimenti sostenibili. Crediamo che sia appropriato per gli investitori in cerca di reddito, tra cui pensionati o quasi pensionati. Forniamo sei portafogli: due portafogli ad alto reddito, un portafoglio DGI, una strategia conservativa per i conti 401K, una strategia di rotazione settoriale e un portafoglio ad alta crescita. Per maggiori dettagli o una prova gratuita di due settimane, clicca qui.

Disclosure: io sono/siamo long ABT, ABBV, JNJ, PFE, NVS, NVO, UNH, CL, CLX, GIS, UL, NSRGY, PG, KHC, ADM, MO, PM, BUD, KO, PEP, D, DEA, DEO, ENB, MCD, BAC, PRU, UPS, WMT, WBA, CVS, BASSO, AAPL, IBM, CSCO, MSFT, INTC, T, VZ, VOD, CVX, XOM, VLO, ABB, ITW, MMM, LMT, LYB, ARCCOS, AWF, CHI, DNP, EVT, FFC, GOF, HCP, HQH, HTA, IIF, JPC, JPS, J.R.I., KYN, PRINCIPALE, NBB, SOLO, NNN, O, OHI, PCI, PDI, PFF, RFI, RNP, ADDIO AL CELIBATO, STK, UTF, VTR, WPC, TLT. Ho scritto questo articolo da solo, ed esprime le mie opinioni. Non sto ricevendo un risarcimento per questo (diverso dalla ricerca di Alpha). Non ho alcun rapporto d’affari con qualsiasi azienda il cui stock è menzionato in questo articolo.

Informativa aggiuntiva: Disclaimer: Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo e in nessun modo devono essere interpretate come consigli finanziari o raccomandazioni per acquistare o vendere azioni. Si prega di fare sempre ulteriori ricerche e fare la propria due diligence prima di effettuare qualsiasi investimento. È stato fatto ogni sforzo per presentare i dati/informazioni in modo accurato; tuttavia, l’autore non rivendica una precisione del 100%. Qualsiasi portafoglio azionario o strategia presentata qui è solo a scopo dimostrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.